Casa Belfi Rosso: biologico garantito

Zero residui di pesticidi e solforosa a meno della metà del limite stabilito dal nuovo regolamento europeo per il vino biologico. Il nostro Casa Belfi Rosso passa i test di VinNatur e si conferma come prodotto coerente con la filosofia che ormai da qualche anno abbiamo adottato sia in campagna che in fase di vinificazione, con la garanzia di Suolo e Salute. I risultati dei prelievi sui nostri vini, effettuati nel corso della manifestazione VinNatur –Villa Favorita 2012 dallo staff tecnico dell’associazione che organizza l’evento, sono stati resi pubblici ieri. Pubblichiamo qui di seguito il file in formato Pdf con tutti i riscontri di valore. Per quanto ci riguarda: residui pesticidi, 0; solforosa totale 48 mg/l, solforosa libera 9 mg/l.

Interessante, però, anche l’analisi generale dei risultati di tutte le campianoture dei vini aderenti a VinNatur.  Su un totale di 135 campioni analizzati 126 sono risultati completamente esenti da ogni tipo di pesticida, mentre i restanti 10 presentano residui di pesticidi. Rispetto agli anni precedenti si registra una riduzione del 65% ei vini inquinati. Vediamo ora nel dettaglio i risultati delle analisi:
Totale vini aventi residui di pesticidi: 10 , di cui 5 italiani, 3 francesi, 1 spagnolo ed 1 austriaco
Numero di principi attivi riscontrati: 6 vini aventi un solo principio attivo, 4 vini aventi tre principi attivi. • Media di mg/kg di residui riscontrati sui 10 campioni: 0,048 mg/kg (la normativa europeo prevede in media un limite di 0,800 mg/kg)

————

English version

CASA BELFI ROSSO: 100% ORGANIC

abstract and translation by Egle Capilupi – Our CASA BELFI ROSSO passed  the tests of VinNatur (Association of natural vinegrowers) confirming it is a wine respecting our philosophy we have been following in the vineyard as well as in the cellar under the direction of” Suolo e Salute” (association for the control of organic wines).

Here are the results of the samples of our wines which were analized at the event  VinNatur-  Villa Favorita 2012 by the tasting staff.

pesticides residuals: O;  total sulphur 48 mg/l, free sulphur 9 mg/l.

It is also interesting to have a look at the results concerning the other wines which were analyzed .

Out of 135 samples, 126 are totally free from pesticides and only 10% contain some pesticides residuals.

Compared to the last few years there has been an overall reduction of 65% of pesticides residuals.

Siamo l'autore collettivo che raccoglie tutti gli autori di questo blog

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

Quattrocento anni nella vigna e una passione infinita per il vino. La storia della famiglia Armani e quella della viticoltura nella Valle dell’Adige, fra le province di Trento e Verona, procedono insieme, senza interruzione, da oltre 4 secoli. Oggi  “Albino Armani Viticoltori dal 1607” vuol dire territorio, anzi territori. La storica proprietà a Dolcè, in Valdadige, provincia di Verona, è affiancata da altre due tenute in Veneto: una a Marano nella Valpolicella Classica  e una in provincia di Treviso,  a San Polo di Piave, per la produzione di vini biodinamici, oltre alle due tenute in Trentino e Friuli. Le cinque cantine presidiano il territorio vinificando le uve dei vigneti circostanti. In ciascuna di esse il filo conduttore è un terroir capace di restituire ai vini i caratteri della zona di provenienza. Il quartier generale rimane a Dolcè, dove si può visitare anche la “Conservatoria” delle viti autoctone  in via di estinzione della Valdadige.