DIFESA SOSTENIBILE ALLE TIGNOLE DELLA VITE IN VALPOLICELLA

confusione sessualeCi siamo impegnati molto in Val d’Adige, per trasferire anche qui le buone pratiche della difesa sostenibile alla Tignola della vite. Durante l’estate scorsa abbiamo anche pubblicato qualche post dedicato alla tecnica della confusione sessuale. Domani pomeriggio se ne parlerà in Valpolicella, nell’ambito di un convegno promosso dal Consorzio. Invitiamo tutti a partecipare: ci sembra che questa sia una sfida con cui cimentarsi e un appuntamento da non perdere. Qui di seguito il comunicato stampa diffuso dal Consorzio e il progamma dei lavori.

DIFESA SOSTENIBILE ALLE TIGNOLE DELLA VITE IN VALPOLICELLA, è il titolo del convegno organizzato dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella a San Pietro in Cariano (VR) presso il Teatro Parrocchiale Don Mazza – Circolo NOI giovedì 13 dicembre 2012 alle ore 17,30.

L’incontro rappresenta uno dei momenti di informazione/formazione pensati dal Consorzio nell’ambito della campagna RIDUCI RISPARMIA RISPETTA iniziata nel 2011 per promuovere la difesa integrata della vite, salvaguardando nel contempo il reddito dei produttori. Il tradizionale appuntamento primaverile è stato anticipato a dicembre per dare modo ai viticoltori di pianificare la prossima campagna agraria.

Il tema è quello della difesa dalla tignoletta dell’uva mediante la tecnica della confusione sessuale. Verranno presentati gli obiettivi del Consorzio e le iniziative di sostegno ai soci e le positive esperienze realizzate nella zona di produzione della Valpolicella nel 2012 dalla Cantina Valpolicella di Negrar, dalla Cantina Sociale della Valpantena e dall’Associazione Terra Viva con Agrea Centro Studi. Verranno inoltre presentati i disciplinari 2013 di difesa integrata del Consorzio, unitamente alle recenti novità del prossimo PAN – Piano di Azione Nazionale sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, che diventerà operativo nel 2014.

Il convegno, che prevede la partecipazione di Alessandro Bianchi, presidente della Camera di commercio di Verona, sarà moderato da Clementina Palese, giornalista de L’Informatore Agrario.

PROGRAMMA:

Saluti – Christian Marchesini, presidente Consorzio Tutela Vini Valpolicella; Alessandro Bianchi, Presidente Camera di Commercio Verona Relazioni

Programma e obiettivi verso una viticoltura sostenibile – Giannantonio Marconi, Consorzio Tutela Vini Valpolicella

Difesa sostenibile alle tignole nell’agro-ecosistema vigneto: esperienze a confronto – Claudio Oliboni, Cantina Valpolicella Negrar; Stefano Casali, Cantina Sociale della Valpantena; Enrico Marchesini, Agrea Centro Studi

Linee di difesa integrata per il 2013 – Renzo Caobelli, Consorzio Tutela Vini Valpolicella

Siamo l'autore collettivo che raccoglie tutti gli autori di questo blog

6 comments: On DIFESA SOSTENIBILE ALLE TIGNOLE DELLA VITE IN VALPOLICELLA

Comments are closed.

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

L’azienda Albino Armani vanta una tradizione enologica familiare ultrasecolare. Al 1607 risalgono le prime testimonianze di proprietà di vigneti. Oggi il complesso progetto vitivinicolo è distribuito su tre regioni per un totale di 230 ettari in veneto, Trentino e Friuli. Dal 1962 il nucleo strategico è a Dolcè, nella parte meridionale della Valdadige, valle glaciale caratterizzata da una forte identità. Il forte legame col territorio che rischia di perdere i suoi antichi vitigni, è lo spirito guida del nostro lavoro. Per questo i nostri vini sono grandi descrittori delle terre in cui nascono: bianchi freschi e floreali, frutto di forti escursioni termiche e ventilazione costante e rossi dal carattere originale, freschi ma al contempo complessi.