Confusione sessuale in Val d’Adige: e ora tocca ai contadini!

di Enzo Corazzina – I diffusori del ferormone per la confusione sessuale, questa mattina sono arrivati finalmente anche nelle campagne di Ossenigo, a Dolcè.  Stamane i tecnici hanno spiegato ai viticoltori della Val d’Adige le modalità di una corretta applicazione dei diffusori sulle viti, per l’adozione del metodo di lotta alla tignola della vite, conosciuto come confusione sessuale. In tutti i vigneti coinvolti nel progetto si procederà entro Pasqua ad applicare questi dispositivi in ragione di circa 500 diffusori per ettaro. E’ da evidenziare che tutti i proprietari dei circa 100 ettari della zona di Ossenigo  hanno aderito con convinzione a questo progetto e che questo passaggio rappresenta il primo passo per poi  estendere gradualmente questa forma di lotta biologica a tutta l’area della Val d’Adige veronese.   

 

Comments are closed.

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

L’azienda Albino Armani vanta una tradizione enologica familiare ultrasecolare. Al 1607 risalgono le prime testimonianze di proprietà di vigneti. Oggi il complesso progetto vitivinicolo è distribuito su tre regioni per un totale di 230 ettari in veneto, Trentino e Friuli. Dal 1962 il nucleo strategico è a Dolcè, nella parte meridionale della Valdadige, valle glaciale caratterizzata da una forte identità. Il forte legame col territorio che rischia di perdere i suoi antichi vitigni, è lo spirito guida del nostro lavoro. Per questo i nostri vini sono grandi descrittori delle terre in cui nascono: bianchi freschi e floreali, frutto di forti escursioni termiche e ventilazione costante e rossi dal carattere originale, freschi ma al contempo complessi.