Il vino di terracotta

di Maurizio Donadi – No, non sono folle, pazzo, matto. Finalmente sono riuscito a impossessarmi di 3 meravigliose giare. Non dormo la notte al solo pensiero di come sistemarle per iniziare la prossima vendemmia. Non nascondo che questa non è la mia prima esperienza, ho già lavorato per anni con questi fantastici recipienti: ho macerato, ho vinificato e sopratutto mi sono divertito molto. La terracotta è un materiale poroso, che favorisce lo scambio di ossigeno, è un materiale isolante, fonoassorbente, e ancor di più è fatto di “terra” ed ha la forma di uovo e… e… . Il mio maestro diceva sempre:  “Troppe cose vuoi sapere…”.

Pian piano vi racconterò: intanto passate a trovarmi…

Maurizio Donadi - Il vignaiolo di Casa Belfi

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

Quattrocento anni nella vigna e una passione infinita per il vino. La storia della famiglia Armani e quella della viticoltura nella Valle dell’Adige, fra le province di Trento e Verona, procedono insieme, senza interruzione, da oltre 4 secoli. Oggi  “Albino Armani Viticoltori dal 1607” vuol dire territorio, anzi territori. La storica proprietà a Dolcè, in Valdadige, provincia di Verona, è affiancata da altre due tenute in Veneto: una a Marano nella Valpolicella Classica  e una in provincia di Treviso,  a San Polo di Piave, per la produzione di vini biodinamici, oltre alle due tenute in Trentino e Friuli. Le cinque cantine presidiano il territorio vinificando le uve dei vigneti circostanti. In ciascuna di esse il filo conduttore è un terroir capace di restituire ai vini i caratteri della zona di provenienza. Il quartier generale rimane a Dolcè, dove si può visitare anche la “Conservatoria” delle viti autoctone  in via di estinzione della Valdadige.