Chardonnay e Pinot Nero, prove di Metodo Classico

gianni gasperi 1

Si sta lavorando, in questi giorni, alla sboccatura del nuovo  Metodo Classico 823  Maso Michei – Albino Armani. Una Cuvée che taglia di netto con lo stile della prima edizione del TRENTO NOIR.  E propone, invece, una mescola alla pari di Chardonnay e Pinot Nero, vinificati dalle uve di montagna coltivate da Giuseppe Tognotti a Maso Michei, in Trentino.  Ne guadagnano, senz’altro, la complessità, la struttura, l’ordine e il naso, che presenta una variegatezza di frangranze stupefacenti.

Ieri a Dolcè ci sono state le prime fasi di assaggio (alla cieca), fra sei diverse tipologie di dosaggi e di liqueur. Ne è nata una bella discussione, un confronto costruttivo, fra i tecnici guidati dal maestro Gianni Gasperi. C’erano anche, a sceglere, ad assaggiare, a scambiarsi opinioni e giudizi,  Marco Campostrini, Alberto Massaro e Giuseppe Tognotti.

La scelta, alla fine, è rimasta ferma sul Dosaggio Zero, sulla composizione della la liqueur d’expédition, si sono invece espresse tante opinioni e tanti gusti diversi. E’ stata la prova che, alla fine, il vino è davvero qualcosa di estremamente personale e soggettivo. Che in bocca di ciascuno il vino diventa di nuovo vivo e diventa verità diversa per ciascuno.

La scelta della liqueur zenza zuccheri, alla fine è stata compiuta, ma chiaramente questo resterà per sempre uno dei grandi segreti di Gianni e dei suoi più stretti collaboratori. Posso solo dire, che alla fine, si è scelta la soluzione più pastosa e più armoniosa, preferita a sciroppi più selvatici anche se magari più  strutturati. Fra qualche settimana la sboccatura vera delle bottiglie e poi ci penseranno i consumatori a dire la loro. E sono sicuro che di questa cuvée che riporta 823 dentro l’alveo dei grandi Metodo Classico tradizionali, non potranno che dire bene.

 

823 cuveee prove di dosaggio2

 

giuseppe gianni

823 cuveee prove di dosaggio

gianni giuseppe

giuseppe tognotti 1

Tiziano Bianchi, giornalista e wine blogger, collabora con la redazione di questo blog

Comments are closed.

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

L’azienda Albino Armani vanta una tradizione enologica familiare ultrasecolare. Al 1607 risalgono le prime testimonianze di proprietà di vigneti. Oggi il complesso progetto vitivinicolo è distribuito su tre regioni per un totale di 230 ettari in veneto, Trentino e Friuli. Dal 1962 il nucleo strategico è a Dolcè, nella parte meridionale della Valdadige, valle glaciale caratterizzata da una forte identità. Il forte legame col territorio che rischia di perdere i suoi antichi vitigni, è lo spirito guida del nostro lavoro. Per questo i nostri vini sono grandi descrittori delle terre in cui nascono: bianchi freschi e floreali, frutto di forti escursioni termiche e ventilazione costante e rossi dal carattere originale, freschi ma al contempo complessi.