Camporal, la nuova cantina

Oggi a Camporal, in Valpolicella, proseguono i lavori. Il fruttaio ampio e ben arieggiato è ormai completo.
Esternamente, per valorizzare il vecchio tetto in lastre, ho scelto un intonaco chiaro ispirandomi ai colori delle antiche dimore contadine di Marano; le finestre a sud hanno bordi in tufo.
Il muro di contenimento della scarpata dietro il fruttaio è completato come i collegamenti elettronici e idraulici dei serbatoi di vinificazione.
Prosegue il lavoro nella sala di degustazione e nel futuro punto vendita: lo sguardo dalle ampie vetrate è davvero emozionante.
Nella bottaia interrata stiamo tinteggiando.
Partiamo ora con il progetto di rinverdimento della collina con la messa a dimora di vecchie piante e rifacimento di marogne e sentieri fino a raggiungere il torrente del Vajo Celane con il suo laghetto.
La terrazza sommitale sarà un balcone verde sulla Valpolicella piantumata con olivi, noccioli e giuggioli.
Buon sabato a tutti!!

Comments are closed.

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

Quattrocento anni nella vigna e una passione infinita per il vino. La storia della famiglia Armani e quella della viticoltura nella Valle dell’Adige, fra le province di Trento e Verona, procedono insieme, senza interruzione, da oltre 4 secoli. Oggi  “Albino Armani Viticoltori dal 1607” vuol dire territorio, anzi territori. La storica proprietà a Dolcè, in Valdadige, provincia di Verona, è affiancata da altre due tenute in Veneto: una a Marano nella Valpolicella Classica  e una in provincia di Treviso,  a San Polo di Piave, per la produzione di vini biodinamici, oltre alle due tenute in Trentino e Friuli. Le cinque cantine presidiano il territorio vinificando le uve dei vigneti circostanti. In ciascuna di esse il filo conduttore è un terroir capace di restituire ai vini i caratteri della zona di provenienza. Il quartier generale rimane a Dolcè, dove si può visitare anche la “Conservatoria” delle viti autoctone  in via di estinzione della Valdadige.