Canto alla Nera dei Baisi

11043021_866251673431389_5556479075146927034_n

Pranzo da solo, in terrazza. Sole tiepido e limpido. Silenzio. Mi bevo la mia bottiglia di Nera dei Baisi e mi dico che e’davvero buona.

La vecchia vite ritrovata ai Baisi di Terragnolo non so cosa sia… forse non lo sa nessuno… ma non mi importa poi tanto.

Ha certamente un passato antichissimo ma ora la trovo qui, moderna, giovane, scattante, geniale nella sua semplicità. E penso a tutto il futuro che avrà dinnanzi… altro che antiche varietà polverose e desuete: il Trentino è uno scrigno tutto da scoprire.
Nera dei Baisi pensaci tu!

Comments are closed.

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

Quattrocento anni nella vigna e una passione infinita per il vino. La storia della famiglia Armani e quella della viticoltura nella Valle dell’Adige, fra le province di Trento e Verona, procedono insieme, senza interruzione, da oltre 4 secoli. Oggi  “Albino Armani Viticoltori dal 1607” vuol dire territorio, anzi territori. La storica proprietà a Dolcè, in Valdadige, provincia di Verona, è affiancata da altre due tenute in Veneto: una a Marano nella Valpolicella Classica  e una in provincia di Treviso,  a San Polo di Piave, per la produzione di vini biodinamici, oltre alle due tenute in Trentino e Friuli. Le cinque cantine presidiano il territorio vinificando le uve dei vigneti circostanti. In ciascuna di esse il filo conduttore è un terroir capace di restituire ai vini i caratteri della zona di provenienza. Il quartier generale rimane a Dolcè, dove si può visitare anche la “Conservatoria” delle viti autoctone  in via di estinzione della Valdadige.