Un vino di confine

Un cippo in pietra delimita il vecchio confine fra Impero Austro-Ungarico e Regno d’Italia. E’ collocato nel nostro vigneto secolare franco di piede di Ambrosca, a Borghetto. Un archeo vigneto e un vino della tradizione per il futuro? Ecco una galleria di immagini scattate a maggio 2015 durante una visita al vigneto con un gruppo di amici    

Identità

Tra Veneto e Trentino, nel cuore della piccola DOC Terra dei Forti sopravvive orgoglioso questo archeo vigneto di Ambrosca franca di piede. E’ mia intenzione curarlo come sinora hanno fatto i miei vecchi e farlo vivere oltre a me come è stato per loro. Le mie radici sono salde grazie a questi uomini ed al loro pensiero semplice e potente. Giorgio Mattei, quasi ottantenne, racconta di queste viti, già vecchie quando lui era bambino. Se si volesse riordinare la memoria

Continue Reading

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

L’azienda Albino Armani vanta una tradizione enologica familiare ultrasecolare. Al 1607 risalgono le prime testimonianze di proprietà di vigneti. Oggi il complesso progetto vitivinicolo è distribuito su tre regioni per un totale di 230 ettari in veneto, Trentino e Friuli. Dal 1962 il nucleo strategico è a Dolcè, nella parte meridionale della Valdadige, valle glaciale caratterizzata da una forte identità. Il forte legame col territorio che rischia di perdere i suoi antichi vitigni, è lo spirito guida del nostro lavoro. Per questo i nostri vini sono grandi descrittori delle terre in cui nascono: bianchi freschi e floreali, frutto di forti escursioni termiche e ventilazione costante e rossi dal carattere originale, freschi ma al contempo complessi.