Origini

Eccoli qui, Dina e mio padre quindici anni fa a Sequals. Felici. Pubblico questa foto per le persone che li hanno potuti conoscere e per chi non ha avuto questa fortuna. Dina non ha lavorato tutta la vita per mio padre ma CON mio padre. Certe donne arrivano come arrivano gli angeli e rimangono accanto per sempre. Nulla di quello che oggi si vede sarebbe stato possibile senza questa donna. Lo ha accompagnato in ogni cosa, sempre, senza titubanze: assieme

Continue Reading

EnoHacker di tutto il mondo unitevi… a Dolcè

La notte scorsa i server e i database che ospitano questo blog e il sito www.albinoarmani.com sono stati attaccati con successo da un’organizzazione hacker internazionale. Alcune funzioni fondamentali della rete digitale Albino Armani sono state messe fuori uso. Ma senza danni irreparabili. Gli “amici” pirati che se la sono presa con Albino Armani si sono comportati da gentiluomini e, soprattutto da veri hacker: si sono limitati a dimostrare che anche il sistema informatico aziendale di Albino Armani, come quello di

Continue Reading

Terre di incontri, di storia e di sapori

“Soria e  Sapori” a Dolcè, in Val d’Adige – TerradeiForti, e “Terra di Incontri”  a San Floriano, in Valpolicella. Sono i due appuntamenti in corso in queste ore in cui è presente anche Albino Armani. Per raccontare la testimonianza di un’azienda partecipe e protagonista del territorio. A Dolcè, corti e cantine aperte, per una festa collettiva che riscopre le tradizioni e la trama quotidiana del vivere insieme. A San Floriano, il confronto fra antichi saperi e nuove tecnologie, a cura

Continue Reading

L’acqua e il vino

di Albino Armani – Allarme maltempo anche in Val d’Adige, che da stanotte è ormai sommersa dalla pioggia, mentre l’Adige sbatte furibondo sugli argini, minacciando di esondare da un momento all’altro. Situazione da allarme rosso anche per i nostri nuovi vigneti. Le immagini parlano da sole: se continuerà a piovere l’Adige tracimerà portandosi via tutto il nuovo impianto di Pinot Grigio. A sud di Dolcè la situazione è ancora peggiore. Ora ci stiamo tutti rimboccando le maniche per cercare di

Continue Reading

Alta Capacità ferroviaria: la Val d’Adige merita rispetto

Qualche settimana fa sul nostro blog abbiamo ospitato un intervento del giornalista trentino Tiziano Bianchi, sul tema dell’Alta Capacità Ferroviaria. Il progetto colossale partorito vent’anni fa dall’Unione Europea che, fra altrettanti anni, dovrebbe collegare su rotaia Berlino e il nostro Mediterraneo. Bianchi, concludeva il suo intervento auspicando che anche in Val d’Adige si aprisse un dibattito franco e trasparente fra tutte le componenti della società civile, come è già avvenuto, seppure con molte contraddizioni e tante fragilità, in Trentino. Un

Continue Reading

Albino Armani work in progress: un contest

di Albino Armani– Facciamo un gioco. Il blog di Albino Armani debutta in rete lanciando un contest riservato ai suoi lettori: Come vorreste fosse organizzato questo spazio e come vorreste fosse il nostro sito istituzionale? ad implementare contenuti e a scegliere la forma grafica che più vi piace e che considerate più agile e più usabile. Chi ci fornirà l’idea migliore, che sarà giudicata e realizzata dai nostri addetti alla comunicazione, sarà accolto nella nostra sede di Dolcè (Vr)  e

Continue Reading

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

Quattrocento anni nella vigna e una passione infinita per il vino. La storia della famiglia Armani e quella della viticoltura nella Valle dell’Adige, fra le province di Trento e Verona, procedono insieme, senza interruzione, da oltre 4 secoli. Oggi  “Albino Armani Viticoltori dal 1607” vuol dire territorio, anzi territori. La storica proprietà a Dolcè, in Valdadige, provincia di Verona, è affiancata da altre due tenute in Veneto: una a Marano nella Valpolicella Classica  e una in provincia di Treviso,  a San Polo di Piave, per la produzione di vini biodinamici, oltre alle due tenute in Trentino e Friuli. Le cinque cantine presidiano il territorio vinificando le uve dei vigneti circostanti. In ciascuna di esse il filo conduttore è un terroir capace di restituire ai vini i caratteri della zona di provenienza. Il quartier generale rimane a Dolcè, dove si può visitare anche la “Conservatoria” delle viti autoctone  in via di estinzione della Valdadige.