La Taverna dei destini incrociati – Osteria Macafame (Verona), venerdì 7 marzo

La Taverna dei destini incrociati libere conversazioni fra le Alpi e gli Appennini Luogo: Verona, Osteria Macafame, via delle Fogge, 6 Giorno: 7 marzo 2014 Ora: 18 – 22 Ideazione e organizzazione: SKYWINE – QUADERNI DI VITICULTURA Partner: Albino Armani 1607 – Antonello Egizi – Osteria Macafame Interverranno: Professor Annibale Salsa, antropologo già presidente nazionale del Cai, Albino Armani, Azienda Agricola Albino Armani viticoltori dal 1607, Giuseppe Tognotti, viticoltore, Antonello Egizi, L’isola dei Sapori, Alessia Benini, Slow Wine Trentino, Maria Grazia

Continue Reading

LA TAVERNA DEI DESTINI INCROCIATI – OSTERIA MACAFAME (VERONA), VENERDÌ 7 MARZO

La Taverna dei destini incrociati libere conversazioni fra le Alpi e gli Appennini Luogo: Verona, Osteria Macafame, via delle Fogge, 6 Giorno: 7 marzo 2014 Ora: 18 – 22 Ideazione e organizzazione: SKYWINE – QUADERNI DI VITICULTURA Partner: Albino Armani 1607 – Antonello Egizi – Osteria Macafame Interverranno: Professor Annibale Salsa, antropologo già presidente nazionale del Cai, Albino Armani, Azienda Agricola Albino Armani viticoltori dal 1607, Giuseppe Tognotti, viticoltore, Antonello Egizi, L’isola dei Sapori, Alessia Benini, Slow Wine Trentino, Maria Grazia

Continue Reading

Foja Tonda, prove di formaggio in Abruzzo

Le bottiglie di Foja Tonda sono arrivate in Abruzzo. Non oggi, ma qualche giorno fa; però solo ora trovo il tempo di scriverne. Il progetto abruzzese per il Foja è raccontato qui. In poche parole, se ne vorrebbe fare la “base” per l’affinamento di un formaggio. Quale formaggio ancora non si sa. Un Caprino, un Pecorino o un formaggio a latte misto? Si vedrà quale latte appenninico si adatta meglio ai tannini della Val d’Adige. Il bravo Antonello Egizi, affinatore

Continue Reading

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

L’azienda Albino Armani vanta una tradizione enologica familiare ultrasecolare. Al 1607 risalgono le prime testimonianze di proprietà di vigneti. Oggi il complesso progetto vitivinicolo è distribuito su tre regioni per un totale di 230 ettari in veneto, Trentino e Friuli. Dal 1962 il nucleo strategico è a Dolcè, nella parte meridionale della Valdadige, valle glaciale caratterizzata da una forte identità. Il forte legame col territorio che rischia di perdere i suoi antichi vitigni, è lo spirito guida del nostro lavoro. Per questo i nostri vini sono grandi descrittori delle terre in cui nascono: bianchi freschi e floreali, frutto di forti escursioni termiche e ventilazione costante e rossi dal carattere originale, freschi ma al contempo complessi.