Il vino del Maso, il vino di montagna

di Albino Armani – I miei vini di montagna, negli ultimi mesi, sono stati raccontati da una delle più autorevoli penne del giornalismo eno-gastronomico. Che Franco Ziliani, dopo una visita al Maso (Maso Michei), abbia deciso di raccontare il luogo e i suoi vini, per me è stata una grande soddisfazione. Il segno che che siamo riusciti a fare non solo un’operazione enologica di valore, ma anche, e forse soprattutto, siamo riusciti anche in Trentino, ai piedi delle Piccole Dolomiti,

Continue Reading

Chardonnay e Pinot Nero, prove di Metodo Classico

Si sta lavorando, in questi giorni, alla sboccatura del nuovo  Metodo Classico 823  Maso Michei – Albino Armani. Una Cuvée che taglia di netto con lo stile della prima edizione del TRENTO NOIR.  E propone, invece, una mescola alla pari di Chardonnay e Pinot Nero, vinificati dalle uve di montagna coltivate da Giuseppe Tognotti a Maso Michei, in Trentino.  Ne guadagnano, senz’altro, la complessità, la struttura, l’ordine e il naso, che presenta una variegatezza di frangranze stupefacenti. Ieri a Dolcè

Continue Reading

TRENTO DOC 823, il metodo classico conquista il mondo tedesco

Arriva  dalla Svizzera di lingua tedesca il primo importante riconoscimento per il Metodo Classico di Armani Vini. L’autorevole rivista  Merum,  ha infatti riconosciuto al TRENTO DOC 823 Brut, prodotto dalla nostra Azienda a Maso Michei in Trentino,  la valutazione di due “Cuori”; una segnalazione di eccellenza che premia lo sforzo e la fatica della viticoltura di montagna. Il TRENTO DOC 823 Albino Armani , infatti, è prodotto con sole uve Pinot Nero coltivate in quota, ad un altitudine fra gli

Continue Reading

Appunti di vendemmia a Maso Michei

  di Andrea Fasolo* – La vendemmia terminata. Una bella esperienza, per me quest’anno, la vendemmia a Maso Michei, a Ronchi di Ala. “Là dove la strada finisce”, recitano le retroetichette sulle bottiglie, ed in effetti quella strada diventata ormai familiare, riesce ancora a stupirmi, quando la mattina all’alba sorge il sole, e spezza le nubi che sfiorano le porte della cantina. Quest’annata verrà ricordata da molti per il grande caldo e i lunghi mesi estivi senza pioggia, dopo un

Continue Reading

Confusione sessuale in Val d’Adige

  di Marco Campostrini – Dopo il Trentino, e più recentemente la Valpolicella, anche la Val d’Adige veronese  adotta la tecnica verde della confusione sessuale per sconfiggere la Tignola e la Tignoletta; un lepidottero infestante che colpisce soprattutto le varietà d’uva a grappolo compatto: Pinot Grigio, Pinot Bianco e Pinot Nero. La Tignola della vite è la principale responsabile di muffe, come la botrite, che ogni anno mettono a repentaglio il raccolto e la qualità delle uve. I metodi tradizionali

Continue Reading

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

Quattrocento anni nella vigna e una passione infinita per il vino. La storia della famiglia Armani e quella della viticoltura nella Valle dell’Adige, fra le province di Trento e Verona, procedono insieme, senza interruzione, da oltre 4 secoli. Oggi  “Albino Armani Viticoltori dal 1607” vuol dire territorio, anzi territori. La storica proprietà a Dolcè, in Valdadige, provincia di Verona, è affiancata da altre due tenute in Veneto: una a Marano nella Valpolicella Classica  e una in provincia di Treviso,  a San Polo di Piave, per la produzione di vini biodinamici, oltre alle due tenute in Trentino e Friuli. Le cinque cantine presidiano il territorio vinificando le uve dei vigneti circostanti. In ciascuna di esse il filo conduttore è un terroir capace di restituire ai vini i caratteri della zona di provenienza. Il quartier generale rimane a Dolcè, dove si può visitare anche la “Conservatoria” delle viti autoctone  in via di estinzione della Valdadige.