Adigemarathon 2015, noi ci siamo!

adige marathon

Adigemarathon 2015, Albino Armani 1607 c’è. Presentata questa mattina a Verona la più importante maratona fluviale d’Italia e una fra le più prestigiose d’Europa, in calendario il prossimo 4 ottobre. Trentacinque chilometri, fra Borghetto all’Adige in provincia di Trento e Pescantina, in pronvicia di Verona, lungo il fiume che segna e plasma quel tratto di Valdadige conosciuto come TerradeiForti. Tappa per i professionisti della Classic Canoe Marathon World Series, Adigemarathon è aperta anche agli amatori che potranno scendere il fiume

Continue Reading

La Terra dei Forti a EXPO 2015

expparmani1

Albino Armani 1607 sarà presente a EXPO 2015 come rappresentante del territorio Valdadige – Terradeiforti, in collaborazione con altre realtà vinicole della zona. Saranno proposte tipologie di Pinot Grigio, quali “Colle Ara” e “Corvara” e di  Casetta d.o.c. TerradeiForti, Foja Tonda. Le esposizioni enologiche si terranno nello spazio dedicato ai vini DOC frutto dei produttori appartenenti ai 21 Consorzi della Regione Veneto. I visitatori avranno la possibilità di approfondirne la conoscenza in un’area dedicata di 40 metri quadrati e con l’aiuto

Continue Reading

Pinot Grigio? Sì, ma quale?

Senza titolo-1

di Albino Armani – Il Pinot Grigio Valdadige Doc sembra mantenere le quotazioni dello scorso anno: se ciò venisse confermato comporterebbe un aumento di reddito ad ettaro grazie all’incremento generale di produzione rispetto allo scorso anno. La quotazione del Pinot Trentino anche quest’anno pare correlata e fortemente influenzata dalla Valdadige con circa 10 euro al quintale di vantaggio. La Doc Trentino pare non riuscire a brillare di luce propria subendo spesso cospicui declassamenti a favore della più consistente Valdadige. Diversa

Continue Reading

Confusione sessuale in Val d’Adige: e ora tocca ai contadini!

confusione-sessuale-demo-in-campo-2013-2

di Enzo Corazzina – I diffusori del ferormone per la confusione sessuale, questa mattina sono arrivati finalmente anche nelle campagne di Ossenigo, a Dolcè.  Stamane i tecnici hanno spiegato ai viticoltori della Val d’Adige le modalità di una corretta applicazione dei diffusori sulle viti, per l’adozione del metodo di lotta alla tignola della vite, conosciuto come confusione sessuale. In tutti i vigneti coinvolti nel progetto si procederà entro Pasqua ad applicare questi dispositivi in ragione di circa 500 diffusori per ettaro. E’

Continue Reading

Grado Chardonnay

WP_000012

All’inizio, quasi un mese fa, questa vendemmia si era presentata con molti punti inerrogativi: caldo e siccità oltre ad aver inciso sulle quantità rischiavano di compromettere anche la qualità delle nostre uve. Poi, la piogga dei giorni scorsi, le temperature che si sono mitigate e si sono avvicinate al clima settembrino. In Valdadige l’uva ne ha tratto giovamento: oggi lo Chardonnay appena vendemmiato presentava una gradazione Babo da record: 22 gradi! Questa volta dobbiamo prepararci a bere uno Chardonnay 2012

Continue Reading

Cronache dalla Valdadige

cronache valdadige

L’acqua è vita e vitalità: dopo la pioggia di questi giorni  il Pinot Grigio Valdadige Doc si presenta nella sua forma migliore. L’uva che abbiamo vendemmiato anche questa mattina era sanissima: raggiungeva i 20 gradi Babo e presentava un livello di acidità superiore a 7 grammi/litro. Il Ph si è stabilizzato a 3,35. La recente pioggia ha cambiato decisamente il profilo di questa vendemmia cominciata fra tante preoccupazioni.

Irrigazione in Valdadige

di Albino Armani – I viticoltori non vanno in ferie, questa siccità dura da mesi e volevo far riflettere sullo sforzo che, giorno e notte, da mesi, i nostri contadini operano accanto alle viti.Domani, ferragosto, per molti di noi vorrà dire ancora lavoro, nei filari, aspettando la pioggia. Buon ferragosto a chi scrive, a chi parla di vino, ai consumatori tutti ed un grazie a chi stara’ accanto alla terra, silenziosamente, anche domani!

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

L’azienda Albino Armani vanta una tradizione enologica familiare ultrasecolare. Al 1607 risalgono le prime testimonianze di proprietà di vigneti. Oggi il complesso progetto vitivinicolo è distribuito su tre regioni per un totale di 230 ettari in veneto, Trentino e Friuli. Dal 1962 il nucleo strategico è a Dolcè, nella parte meridionale della Valdadige, valle glaciale caratterizzata da una forte identità. Il forte legame col territorio che rischia di perdere i suoi antichi vitigni, è lo spirito guida del nostro lavoro. Per questo i nostri vini sono grandi descrittori delle terre in cui nascono: bianchi freschi e floreali, frutto di forti escursioni termiche e ventilazione costante e rossi dal carattere originale, freschi ma al contempo complessi.