Casa Belfi, Vini di Vignaioli a Fornovo

Uomo e uva uguale vino. Senza additivi aggiunti. E questo è il Vino di Vignaioli. Vini biologici e vini biodinamici, naturali e senza residui. Vini che rispettano un protocollo etico rigoroso di vignaioli che “dicono quello che fanno e fanno quello che dicono  su tutto il processo di elaborazione del vino, dalla coltivazione all’imbottigliamento, passando per la vinificazione”. Al festival dei Vini di Vignaioli di Fornovo, in provincia di Parma, i prossimi 2 e 3 novembre 2014, saranno presenti anche i

Continue Reading

Navelli, quando il vino è naturale e artigianale

Per gli amanti del vino naturale, una bella occasione per immergersi nel mondo del vino a Navelli, in Abruzzo,un borgo suggestivo tutto da scoprire, alla ricerca di tradizioni antiche e profumi dimenticati. Vi aspettiamo per degustare i vini di casa Belfi nell’incantevole location di Palazzo Santucci il 10 e 11 maggio 2014 dove avrà luogo la terza edizione di “Naturale”, fiera del vino artigianale. — > www.dinamichebio.it/naturale

Vignaioli Naturali a Roma

Abbiamo il piacere di comunicarvi che i nostri vini naturali “Casa Belfi”, saranno presenti alla sesta edizione dei “Vignaioli naturali” a Roma il 23 e 24 Febbraio 2014 nella prestigiosa location dell’hotel Excelsior, via Vittorio Veneto 125, una delle più belle e famose strade di Roma. Chi avesse la fortuna di trovarsi da quelle parti , sarà il benvenuto!

Site Footer

Sliding Sidebar

About Us

About Us

Quattrocento anni nella vigna e una passione infinita per il vino. La storia della famiglia Armani e quella della viticoltura nella Valle dell’Adige, fra le province di Trento e Verona, procedono insieme, senza interruzione, da oltre 4 secoli. Oggi  “Albino Armani Viticoltori dal 1607” vuol dire territorio, anzi territori. La storica proprietà a Dolcè, in Valdadige, provincia di Verona, è affiancata da altre due tenute in Veneto: una a Marano nella Valpolicella Classica  e una in provincia di Treviso,  a San Polo di Piave, per la produzione di vini biodinamici, oltre alle due tenute in Trentino e Friuli. Le cinque cantine presidiano il territorio vinificando le uve dei vigneti circostanti. In ciascuna di esse il filo conduttore è un terroir capace di restituire ai vini i caratteri della zona di provenienza. Il quartier generale rimane a Dolcè, dove si può visitare anche la “Conservatoria” delle viti autoctone  in via di estinzione della Valdadige.